Ultimi articoli

Indici ISTAT febbraio 2020

Indice ISTAT febbraio 2020 (FOI definitivo): +0,2% Indice ISTAT FOI definitivo al netto dei tabacchi di febbraio 2020: -0,2%...

Andamento compravendite immobili in Italia

Un buon +4,8% è il dato incoraggiante dell'andamento delle compravendite di immobili residenziali in Italia nel 3° trimestre del 2019 (luglio-agosto-settembre).

Mercato immobiliare compravendite immobili nel 3° trimestre 2019

Compravendite +4,8% in un anno Forte aumento delle compravendite immobiliari nel 3° trimestre 2019: rispetto all'anno scorso, infatti, il...

Bonus facciate 2020

L'introduzione del "Bonus facciate" è sicuramente una delle novità più rilevanti della manovra finanziaria 2020. Cos'è il "Bonus facciate"

Cos’è la Scagi: Segnalazione Certificata di AGIbilità

Annunci

La Scagi

L’11 dicembre 2016, data dell’entrata in vigore del Decreto Legislativo n. 222 del 25/11/2016 che ha modificato l’articolo 25 del DPR 380/2001.  Il certificato di agibilità è stato così sostituito dalla Segnalazione Certificata di Agibilità, detta brevemente SCAGI.

Il tecnico deve asseverare, sotto la sua responsabilità, la rispondenza della costruzione o degli interventi eseguiti alle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico degli edifici e degli impianti installati. Deve inoltre attestare la conformità dell’opera al progetto presentato e quindi la sua agibilità.

Chi deve presentare la Scagi e con quali tempi

La Scagi va presentata entro quindici giorni dall’ultimazione dei lavori dal titolare del permesso di costruire, oppure dal tecnico che ha presentato la segnalazione certificata di inizio attività. Naturalmente si possono verificare numerose situazioni dove questo non è più possibile. Basti pensare alla vendita di un immobile in fase di costruzione, o in caso di morte del titolare. In questi casi la Scagi sarà presentata dai nuovi proprietari tramite i nuovi tecnici, oppure dagli eredi

Interventi per i quali si deve presentare la Scagi

La Scagi è obbligatoria per i seguenti interventi:

  • nuove costruzioni
  • ricostruzioni o sopraelevazioni, totali o parziali
  • interventi sugli edifici esistenti che possano influire sulle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico.

Documenti necessari per la Scagi

Il tecnico dovrà presentare una discreta quantità di documenti per la certificazione:

  • Attestazione del direttore dei lavori o di un professionista abilitato che assevera la sussistenza delle condizioni necessarie.
  • Certificato di collaudo statico.
  • Dichiarazione di regolare esecuzione resa dal direttore dei lavori.
  • Dichiarazione di conformità delle opere realizzate alla normativa vigente in materia di accessibilità e superamento delle barriere architettoniche.
  • Estremi dell’avvenuta dichiarazione di aggiornamento catastale.
  • Dichiarazione dell’impresa installatrice, che attesta la conformità degli impianti installati negli edifici alle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico prescritte dalla disciplina vigente.
  • Certificato di collaudo degli stessi, se previsto.

Vantaggi della Scagi

Annunci

Rispetto alla previgente normativa i vantaggi della Scagi sono evidenti: una volta presentata è infatti possibile l’uso immediato dell’immobile relativo. Non occorre, così,  attendere il rilascio del certificato di agibilità o il termine del periodo di silenzio-assenso.

Latest Posts

Indici ISTAT febbraio 2020

Indice ISTAT febbraio 2020 (FOI definitivo): +0,2% Indice ISTAT FOI definitivo al netto dei tabacchi di febbraio 2020: -0,2%...

Andamento compravendite immobili in Italia

Un buon +4,8% è il dato incoraggiante dell'andamento delle compravendite di immobili residenziali in Italia nel 3° trimestre del 2019 (luglio-agosto-settembre).

Mercato immobiliare compravendite immobili nel 3° trimestre 2019

Compravendite +4,8% in un anno Forte aumento delle compravendite immobiliari nel 3° trimestre 2019: rispetto all'anno scorso, infatti, il...

Bonus facciate 2020

L'introduzione del "Bonus facciate" è sicuramente una delle novità più rilevanti della manovra finanziaria 2020. Cos'è il "Bonus facciate"

Da non perdere

Calcolo superficie commerciale

Non esiste un metodo unico per il calcolo della superficie commerciale di un immobile. Immoplus usa quello suggerito da Tecnoborsa che è diventato lo standard di fatto in materia. La sensibilità e l'esperienza dell'operatore possono fare la differenza nella corretta determinazione della superficie commerciale che altro non è che la sintesi del contributo che le varie superfici danno al valore di un immobile.

Tasso interessi legali 2020

Torna leggermente a salire il tasso d'interesse legale nel 2019. Passa infatti allo 0,8% dallo 0,3% dell'anno precedente. I pagamenti ritardati avranno costi leggermente superiori.

La trascrizione del preliminare

La trascrizione del preliminare è sempre una buona idea. L'immobile diventa inattaccabile da iscrizioni e trascrizione nel periodo che precede il rogito e, in caso di fallimento del costruttore, ci rende creditori privilegiati. Un piccolo costo in più, ma una grande assicurazione per il futuro

Riacquisto prima casa

Se decidiamo di vendere un immobile per il quale abbiamo usufruito delle agevolazioni "prima casa" per riacquistarne un altro,non è detto che dovremo pagare di novo le imposte sull'acquisto. Potremo infatti scontare le nuove imposte con quanto pagato nell'acquisto precedente..

Richiesta aggiornamento affitto

La richiesta dell'aggiornamento dell'affitto va effettuata tramite lettera raccomandata o comunicazione equivalente (posta elettronica certificata, consegna a mano con firma di ricevuta).