domenica, Luglio 5, 2020

Ultimi articoli

Indice ISTAT maggio 2020

Indice ISTAT maggio 2020 (FOI definitivo): -0,4% Indice ISTAT FOI definitivo al netto dei tabacchi di maggio 2020: -0,2%...

Indice ISTAT aprile 2020

Indice ISTAT aprile 2020 (FOI definitivo): -0,1% Indice ISTAT FOI definitivo al netto dei tabacchi di aprile 2020: -0,1%...

Indici ISTAT marzo 2020

Pubblicati gli indici ISTAT FOI definitivi di marzo 2020: +0,1% Confermati i dati provvisori gli Indici ISTAT FOI definitivi...

Indici ISTAT febbraio 2020

Indice ISTAT febbraio 2020 (FOI definitivo): +0,2%. Indice ISTAT FOI definitivo al netto dei tabacchi di febbraio 2020: -0,2%...

Revoca della donazione

Annunci

Casi di revocabilità della donazione

Sappiamo che la donazione, se non riguarda beni mobili di poco valore o donazioni indirette, deve essere fatta dal notaio.

Sappiamo anche che pretendere la restituzione di un regalo non è eticamente corretto: la richiesta di restituzione di un regalo è un atto molto discutibile. Per questo la legge prevede la revocabilità della donazione solo in pochi casi particolari.

Una donazione può essere revocata nei casi seguenti:

  • Per ingratitudine del donatario;
  • Per sopravvenienza di figli del donante.

Dove donante è colui che dispone la donazione e donatario è colui che la riceve.

Cosa si intende, però, per ingratitudine del donatario?
In questo caso per ingratitudine si intende un comportamento grave e scorretto del donatario nei confronti del donante. Ma veramente grave e scorretto: ecco i casi accertati dalla legge:

  • Omicidio volontario o tentato omicidio del donante, del coniuge del donante, di un suo discendente o ascendente. (Forse regalo non gradito?).
    Oppure fatto al quale si applicano le disposizioni sull’omicidio, oppure denuncia infondata o falsa testimonianza contro il donante per un reato punibile con l’ergastolo o con la reclusione per un tempo non inferiore a tre anni.
  • Ingiuria grave verso il donante.
  • Grave pregiudizio al patrimonio del donante;
  • Rifiuto indebito di versare gli alimenti al donante nonostante vi fosse tenuto per legge.

Occorre che il donatario abbia una buona dose di cattiveria in corpo, ma succede, succede.

La revoca della donazione per sopravvenienza di figli può essere richiesta quando il donante, al momento della donazione non aveva figli o discendenti o ignorava di averne.

Un classico esempio è quello di una donna che dona la propria casa al marito e che dopo la loro separazione ha un figlio da un altro uomo. In questo caso la donna ha diritto di chiedere la revoca della donazione all’ex marito per garantire parte del patrimonio al figlio.

Ma attenzione!
La revoca della donazione si ottiene solo con una sentenza del giudice.

Revoca della donazione per mutuo consenso

Può capitare,però, che le parti siano d’accordo nello sciogliere il contratto di donazione. In questo caso si parla anche di retrocessione della donazione per mutuo consenso. Naturalmente anche  contratto di scioglimento della donazione va fatto dal notaio dalle stesse parti che erano intervenute per la costituzione.

Annunci

Nel caso di un immobile, che è quello che più ci interessa, la revoca della donazione per mutuo consenso viene fatta per eliminare i problemi che nascono nella compravendita di un immobile ricevuto in dono dai genitori. Problemi che nascono dall’azione riduttiva che può effettuare un legittimario del donante (un avente diritto a parte della sua eredità) nei confronti del donatario, fino a vent’anni dalla trascrizione della donazione.

Tassazione revoca donazione

L’atto di risoluzione per mutuo consenso non è considerato un trasferimento di immobile. Inoltre non viene pagato alcun prezzo, ma semplicemente viene disposto l’annullamento degli effetti dell’atto precedente. Le uniche imposte che si pagano sono quindi quelle di registro, ipotecaria e catastale nella misura fissa di 200 euro ciascuna.revoca della donazione.

- Advertisement -

Latest Posts

Indice ISTAT maggio 2020

Indice ISTAT maggio 2020 (FOI definitivo): -0,4% Indice ISTAT FOI definitivo al netto dei tabacchi di maggio 2020: -0,2%...

Indice ISTAT aprile 2020

Indice ISTAT aprile 2020 (FOI definitivo): -0,1% Indice ISTAT FOI definitivo al netto dei tabacchi di aprile 2020: -0,1%...

Indici ISTAT marzo 2020

Pubblicati gli indici ISTAT FOI definitivi di marzo 2020: +0,1% Confermati i dati provvisori gli Indici ISTAT FOI definitivi...

Indici ISTAT febbraio 2020

Indice ISTAT febbraio 2020 (FOI definitivo): +0,2%. Indice ISTAT FOI definitivo al netto dei tabacchi di febbraio 2020: -0,2%...

Da non perdere

Calcolo superficie commerciale

Non esiste un metodo unico per il calcolo della superficie commerciale di un immobile. Immoplus usa quello suggerito da Tecnoborsa che è diventato lo standard di fatto in materia. La sensibilità e l'esperienza dell'operatore possono fare la differenza nella corretta determinazione della superficie commerciale che altro non è che la sintesi del contributo che le varie superfici danno al valore di un immobile.

Tasso interessi legali 2020

Torna leggermente a salire il tasso d'interesse legale nel 2019. Passa infatti allo 0,8% dallo 0,3% dell'anno precedente. I pagamenti ritardati avranno costi leggermente superiori.

La trascrizione del preliminare

La trascrizione del preliminare è sempre una buona idea. L'immobile diventa inattaccabile da iscrizioni e trascrizione nel periodo che precede il rogito e, in caso di fallimento del costruttore, ci rende creditori privilegiati. Un piccolo costo in più, ma una grande assicurazione per il futuro

Riacquisto prima casa

Se decidiamo di vendere un immobile per il quale abbiamo usufruito delle agevolazioni "prima casa" per riacquistarne un altro,non è detto che dovremo pagare di novo le imposte sull'acquisto. Potremo infatti scontare le nuove imposte con quanto pagato nell'acquisto precedente..

Richiesta aggiornamento affitto

La richiesta dell'aggiornamento dell'affitto va effettuata tramite lettera raccomandata o comunicazione equivalente (posta elettronica certificata, consegna a mano con firma di ricevuta).