Ultimi articoli

Indici ISTAT febbraio 2020

Indice ISTAT febbraio 2020 (FOI definitivo): +0,2% Indice ISTAT FOI definitivo al netto dei tabacchi di febbraio 2020: -0,2%...

Andamento compravendite immobili in Italia

Un buon +4,8% è il dato incoraggiante dell'andamento delle compravendite di immobili residenziali in Italia nel 3° trimestre del 2019 (luglio-agosto-settembre).

Mercato immobiliare compravendite immobili nel 3° trimestre 2019

Compravendite +4,8% in un anno Forte aumento delle compravendite immobiliari nel 3° trimestre 2019: rispetto all'anno scorso, infatti, il...

Bonus facciate 2020

L'introduzione del "Bonus facciate" è sicuramente una delle novità più rilevanti della manovra finanziaria 2020. Cos'è il "Bonus facciate"

Responsabilità agente immobiliare

Annunci

La Corte di Cassazione si è recentemente espressa, come già fatto altre volte, sugli effettivi obblighi e responsabilità di un agente immobiliare.
Chiamata a decidere su un ricorso di due promissari acquirenti ha ribadito l’orientamento dominante nella giurisprudenza.

Nel caso in questione, I ricorrenti si erano visti sfumare l’acquisto di un immobile, trattato dall’agente, per difformità urbanistiche. Difformità tanto gravi da non consentirne la commerciabilità.

Nei primi due gradi di giudizio era già stato escluso che il mediatore avesse violato i suoi obblighi. Le difformità urbanistiche, non note ai venditori, poterono essere appurate solo da un tecnico appositamente incaricato.

Con il ricorso in Cassazione, però, gli acquirenti denunciavano la violazione dell’articolo 1759 c.c. (responsabilità del mediatore e comunicazione delle circostanze note, relative alla valutazione e alla sicurezza dell’affare), dell’articolo 1176, 2° comma c.c (diligenza nell’esercizio dell’attività professionale), nonché degli articoli 2 e 6 della legge n. 39 / 1989 (iscrizione al ruolo e diritto alla provvigione).

Come molti sono portati a credere, anche i ricorrenti pensavano che il mediatore avesse il dovere di svolgere le indagini e che, di conseguenza, dovesse essere a conoscenza delle irregolarità e comunicarle.
La confusione sull’effettivo ruolo dell’agente immobiliare nasce con tutta probabilità dall’elevato importo delle provvigioni che si è tenuti a pagare una volta concluso l’affare.
Importo nel quale molti pensano erroneamente debba essere inclusa una specie di “garanzia generale” sull’oggetto della compravendita.
Non è un caso, però, che la normativa preveda obbligatoriamente le figure del tecnico e del notaio per la stesura dell’atto di compravendita, ma non quella dell’agente. Rivolgersi a loro, prima di ogni sottoscrizione di proposte di acquisto o preliminari, è sempre la scelta migliore.

L’obbligo di informazione dell’agente immobiliare

Corte di Cassazione - ordinanza sulla responsabilità civile del mediatore
Annunci

La Corte di Cassazione ha ribadito che “l‘obbligo di informazione gravante sul mediatore a norma dell’art. 1759 c.c., va commisurato alla normale diligenza alla quale è tenuto a conformarsi nell’adempimento della sua prestazione il mediatore di media capacità.…”. In questo obbligo sono naturalmente incluse le circostanze note, ma anche quelle reperibili da un “mediatore dotato di media capacità professionale con l’uso della normale diligenza“.
Le indagini di tipo tecnico-giuridiche non rientrano,al contrario, nella comune ordinaria diligenza di un agente immobiliare. Sono infatti di competenza, per la loro complessità, di altri professionisti.

L’incarico espresso

Diverso il caso in cui l’agente, forte delle sue capacità, accettasse un incarico espresso anche solo verbale a svolgere tali indagini. Un incarico di questo tipo, naturalmente retribuito separatamente dalla provvigione, farebbe nascere la responsabilità civile del mediatore.

In conclusione gli agenti immobiliari non hanno l’obbligo di fare visure ipo-catastali o di verificare la situazione urbanistica degli immobili che trattano, assumendosi le responsabilità relative. Hanno invece l’obbligo di comunicare ogni informazione nota o che sia facilmente conoscibile (come, ad esempio, la verifica di un titolo di proprietà di un immobile trattato).

Latest Posts

Indici ISTAT febbraio 2020

Indice ISTAT febbraio 2020 (FOI definitivo): +0,2% Indice ISTAT FOI definitivo al netto dei tabacchi di febbraio 2020: -0,2%...

Andamento compravendite immobili in Italia

Un buon +4,8% è il dato incoraggiante dell'andamento delle compravendite di immobili residenziali in Italia nel 3° trimestre del 2019 (luglio-agosto-settembre).

Mercato immobiliare compravendite immobili nel 3° trimestre 2019

Compravendite +4,8% in un anno Forte aumento delle compravendite immobiliari nel 3° trimestre 2019: rispetto all'anno scorso, infatti, il...

Bonus facciate 2020

L'introduzione del "Bonus facciate" è sicuramente una delle novità più rilevanti della manovra finanziaria 2020. Cos'è il "Bonus facciate"

Da non perdere

Calcolo superficie commerciale

Non esiste un metodo unico per il calcolo della superficie commerciale di un immobile. Immoplus usa quello suggerito da Tecnoborsa che è diventato lo standard di fatto in materia. La sensibilità e l'esperienza dell'operatore possono fare la differenza nella corretta determinazione della superficie commerciale che altro non è che la sintesi del contributo che le varie superfici danno al valore di un immobile.

Tasso interessi legali 2020

Torna leggermente a salire il tasso d'interesse legale nel 2019. Passa infatti allo 0,8% dallo 0,3% dell'anno precedente. I pagamenti ritardati avranno costi leggermente superiori.

La trascrizione del preliminare

La trascrizione del preliminare è sempre una buona idea. L'immobile diventa inattaccabile da iscrizioni e trascrizione nel periodo che precede il rogito e, in caso di fallimento del costruttore, ci rende creditori privilegiati. Un piccolo costo in più, ma una grande assicurazione per il futuro

Riacquisto prima casa

Se decidiamo di vendere un immobile per il quale abbiamo usufruito delle agevolazioni "prima casa" per riacquistarne un altro,non è detto che dovremo pagare di novo le imposte sull'acquisto. Potremo infatti scontare le nuove imposte con quanto pagato nell'acquisto precedente..

Richiesta aggiornamento affitto

La richiesta dell'aggiornamento dell'affitto va effettuata tramite lettera raccomandata o comunicazione equivalente (posta elettronica certificata, consegna a mano con firma di ricevuta).