Giugno 2017

Nel mese di giugno 2017 l’indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI), al netto dei tabacchi, aumenta del +1,1% rispetto a giugno 2016.

Rispetto al mese precedente l’indice istat diminuisce dello 0,1%.

L’inflazione a giugno 2017 rallenta per il secondo mese consecutivo a causa dei prezzi degli alimentari non lavorati e dei beni energetici non regolamentati. Questi infatti decelerano rispetto a maggio 2017 (rispettivamente +1,4% da +3,8% i primi e +2,9% da +6,8% i secondi). Al contrario salgono i prezzi dei Servizi relativi ai trasporti con un aumento del +4,1% rispetto al +3,2% di maggio.

Il lieve calo su base mensile dell’indice generale è dovuto soprattutto ai ribassi dei prezzi dei Beni alimentari non lavorati (-1,9%) e degli Energetici non regolamentati (-1,6%). Ribassi comunque in larga parte bilanciati dall’aumento dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (+1,1%).

I prezzi dei prodotti alimentari, di quelli per la pulizia della casa e la cura della persona  crescono dello 0,9% rispetto a giugno 2016.

I beni di maggior consumo diminuiscono dello 0,5% rispetto al mese precedente e aumentano dello 0,9% su base annua.

Tabella indici Istat Foi di giugno 2017

Giugno 2017Indici
Indice generale FOI*101
Variazione % rispetto a maggio 2017
-0,1
Variazione % rispetto a giugno 2016
+1,1
Variazione % rispetto a giugno 2015
+0,8

Questi sono gli indici da utilizzare per le rivalutazioni monetarie per i contratti in scadenza a giugno o che prevedono espressamente l’uso degli indici Istat Foi di giugno.