Indice ISTAT settembre 2023 (FOI definitivo) : +5,1%

Indice ISTAT FOI definitivo al netto dei tabacchi di settembre 2023: +119,3 che si traduce in un +0,2% mensile (rispetto ad agosto 2023) e +5,1% annuale (rispetto a settembre 2022).

Indice ISTAT FOI settembre 2023 variazioni mensili e annuali

SETTEMBRE 2023Valore75%
Indice Generale119,3
Variazione mensile +0,2%
Variazione annuale+5,1%+3,825%
Variazione biennale+14,2 %+10,65%
Tabella con l’indice generale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI) e le sue variazioni percentuali rispetto ad agosto 2023, al mese di settembre 2022 e al mese di settembre 2021.

Guarda le tabelle annuali degli indici Istat FOI.

Guarda il calendario di diffusione degli indici Istat dei prezzi al consumo aggiornato con le date di diffusione degli indici ISTAT delle variazioni dei prezzi al consumo per l’anno 2023.

Variazione annuale indice ISTAT settembre 2023

La variazione annuale (rispetto a settembre 2022) dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati al netto dei tabacchi (FOI) del mese di settembre 2023 è pari a +5,1%. Il 75% dell’indice ISTAT FOI di luglio 2023 è quindi uguale a +3,825%.

Variazione biennale indice ISTAT settembre 2023

La variazione biennale dell’indice ISTAT FOI (rispetto a settembre 2021), da utilizzare per chi aggiorna il canone di locazione ogni due anni è pari a +14,2%. Il 75% è quindi uguale a +10,65%.

Inflazione acquisita

L’inflazione acquisita per il 2023 si conferma al +5,7%.

Esempio calcolo aumento affitto con gli indici ISTAT FOI di settembre 2023

INDICE ISTAT Settembre 2023 = 5,1%.

Ipotizziamo un canone di locazione di 700 euro mensili:

Nuovo canone = Vecchio canone x 1,051=
= €700,00 x 1,051 = € 735,70.

Se nel contratto di locazione è previsto l’adeguamento al 75% dell’indice ISTAT, come capita spesso nei contratti di locazione a uso abitativo, si avrà invece:
75% di 5,1% = 5,1% x 0,75 = 3,825%

Nuovo canone = Vecchio canone x 1,03825=
= € 700,00 x 1,03825= € 726,775 che si può arrotondare a € 727,00.

Andamento dei prezzi a settembre 2023

Inflazione in lieve rallentamento a settembre 2023. Sono i prezzi dei Beni energetici a impedire un calo più consistente a causa delle nuove tensioni in ambito internazionale. Per contro la crescita dei prezzi dei Beni alimentari si attenua sensibilmente, restando sempre sull’elevato valore del +8,4%. Anche il carrello della spesa rallenta la sua corsa attestandosi al +8,1%.

Vedi tutti gli indici Istat per il calcolo dell’aumento dell’affitto e le rivalutazioni monetarie.

Comuni alta tensione abitativa

Vedi anche: Sunia (Sindacato Unitario Nazionale Inquilini ed Assegnatari),
Uppi  (Unione piccoli proprietari immobiliari).

< Indici ISTAT AGOSTO 2023Indici ISTAT OTTOBRE 2023 >