Home Fisco Agevolazioni fiscali IMU e TASI ridotte per comodati a figli e genitori

IMU e TASI ridotte per comodati a figli e genitori

Agevolazione IMU e TASI per comodati ai figli

Imu e Tasi ridotte del 50% per gli immobili non di lusso o delle categorie catastali A/1, A/8, A/9, concessi in comodato d’uso a figli o genitori. La norma è stata inserita nell’articolo 1, comma 10, della legge di stabilità 2016 (Legge 28 dicembre 2015, n. 208), ma alle seguenti condizioni.

  1. Il contratto di comodato deve essere registrato.
  2. il comodante (il proprietario dell’abitazione) possieda un solo immobile in Italia o anche un secondo, che deve essere però la sua residenza abituale e non appartenere alle categorie catastali A/1, A/8 e A/9.
  3. il comodante deve avere la residenza anagrafica e la dimora abituale nello stesso comune in cui è situato l’immobile concesso in comodato.
  4. L’abitazione deve essere utilizzata, dai figli o dai genitori ai quali è stata concessa in comodato d’uso, come abitazione principale.

Come ottenere la riduzione IMU e TASI

La prima cosa da fare, dunque, è registrare il comodato d’uso. La registrazione va fatta utilizzando il vecchio modello 69 dell’Agenzia delle Entrate. Il modello 69 va compilato in duplice copia e presentato all’ufficio, Anche in questo caso è possibile procedere alla registrazione on line, tramite i servizi telematici offerti dall’Agenzia.

Sono ammessi alle agevolazioni i comodati concessi con accordi solo verbali (non è obbligatorio, quindi, il contratto scritto). Anche i contratti di comodato verbali, però, devono essere registrati. Nel modello 69 dovrà essere indicato, alla voce “tipologia dell’atto”, “Contratto verbale di comodato”.

L’agevolazione IMU e TASI decorre dalla data di stipula del contratto e non dalla data di registrazione.

Consigliati

>

Indice ISTAT agosto 2020

Si accentua il calo dell'indice ISTAT dei prezzi al consumo ad agosto in seguito al calo dei prezzi dei beni energetici e dei servizi legati ai Trasporti.

Calcolo superficie commerciale

Non esiste un metodo unico per il calcolo della superficie commerciale di un immobile. Immoplus usa quello suggerito da Tecnoborsa che è diventato lo standard di fatto in materia. La sensibilità e l'esperienza dell'operatore possono fare la differenza nella corretta determinazione della superficie commerciale che altro non è che la sintesi del contributo che le varie superfici danno al valore di un immobile.

Come si calcola la rivalutazione monetaria

Calcolo rivalutazione monetaria: esempi pratici di calcolo di rivalutazione monetaria. Uso dei coefficienti di raccordo, base di riferimento, valori monetari

Mutuo a tasso fisso e mutuo a tasso variabile: calcolo rata.

Dopo la crisi del 2007 le banche hanno cominciato a pensarci molto più di noi prima di fare un mutuo. Oggi la situazione è cambiata e si rivedono i mutui al 100%. Noi, comunque, continuiamo a pensarci molto bene...

Codice fiscale, algoritmo e calcolo codice fiscale online

Il codice fiscale ci accompagna dalla nascita in tutti gli adempimenti burocratici e fiscali. Onnipresente in ogni modulo che dobbiamo compilare, è generato da un inefficiente e complicato algoritmo. Finiamo comunque per impararlo tutti a memoria. A quando il codice fiscale europeo?