HomeFiscoLe imposte sugli immobili

Le imposte sugli immobili

Tassazione immobili in Italia.

La tassazione degli immobili in Italia si articola in numerosi tributi che variano in funzione della tipologia e destinazione d’uso dell’immobile, del soggetto titolare del diritto di proprietà, dell’esistenza o meno di particolari requisti e condizioni per l’accesso alle agevolazioni.
Inoltre vanno distinte le imposte dirette sulla proprietà, da quelle indirette sulle compravendite e locazioni come l’imposta di registro, di bollo e quelle ipo-catastali.

Vediamo in dettaglio tutte le imposte gravanti sugli immobili in vigore oggi.

Imposte sul possesso di immobili

IRPEF, IRES, e relative addizionali.

Sponsorizzato

Sono imposte di natura reddituale e colpiscono i proprietari o titolari di altro diritto reale.
L’IRPEF è stata sostituita dall’IMU e oggi si paga solo sul reddito da locazione.
Fanno eccezione gli immobili sfitti ubicati nello stesso Comune in cui il contribuente ha l’abitazione principale, per i quali si paga l’IRPEF al 50%.

A fini Irpef, i redditi degli immobili si cumulano agli altri redditi soggetti a Irpef.

L’IRES è applicata sui proventi derivanti da «immobili patrimonio». Gli immobili patrimonio sono gli immobili non strumentali per lo svolgimento dell’attività o che comunque non sono oggetto dejl’attività d’impresa.

Per le abitazioni locate, in alternativa all’Irpef, si può scegliere di pagare un’imposta sostitutiva detta “cedolare secca” pari al 21% del canone annuo per i contratti liberi e al 19% per i contratti a canone concordato. La legge di stabilità per il 2019 dovrebbe prevedere la proroga della riduzione dell’aliquota dal 19 al 10% anche per 2019 e l’introduzione della cedolare per gli affitti commerciali attualmente esclusi dall’opzione.
Vai alla pagina sulla tassazione dell’affitto.

IMU

L’IMU è un’imposta di natura patrimoniale. Ha sostituito l’ICI e l’IROEF e, prima di assumere la forma attuale, ha subito negli anni numerose modifiche.
Attualmente non si paga per la prima casa, ad eccezione degli immobili di lusso e delle categorie catastali A/8 e A/9.

L’IMU si paga sull’immobile in quanto tale, indipendentemente dal reddito del proprietario.

TASI

La TASI è la sorella dell’IMU. Il nome deriva da “tributo sui servizio indivisibili”. La TASI, come l’IMU, è un’imposta di natura patrimoniale. Colpisce sia il proprietario, sia il detentore (inquilino), ma è esclusa per la prima casa per entrambi. Sono esclusi i terreni agricoli a parte quelli

Le imposte sul trasferimento degli immobili a titolo oneroso

IVA. 22% del prezzo di acquisto per gli immobili di lusso. 10 % per gli altri immobili che scende al 4% per la prima casa.
Imposte ipotecarie e catastali. Variano da 50 a 200 euro.
Imposta di registro. Varia dal 2%,nel caso di “prima casa”, al 12% per i terreni agricoli se non sii è coltivatori diretti o imprenditori agricoli professionisti. Vai alla pagina sulla tassazione della compravendita.

Le imposte sul trasferimento degli immobili a titolo gratuito

Successioni e donazioni

Sponsorizzato

Dal 4% e l’8%, in dipendenza del grado di parentela.
Imposte ipotecaria e catastale rispettivamente del 2% e dell’1%.
E’ inoltre prevista una franchigia di un milione di euro per i parenti in linea retta e di 100mila euro per fratelli e sorelle

Indice ISTAT settembre 2022

Indice ISTAT NIC provvisorio settembre 2022 : +--% L'indice ISTAT NIC provvisorio del mese di settembre 2022 si stima a 115,7 punti con un...
Sponsorizzato

Indice ISTAT gennaio 2022

Indice ISTAT gennaio 2022 (FOI definitivo) : 107,7 punti L'indice ISTAT DI GENNAIO 2022 per le rivalutazioni monetarie aumenta del +1,4% su base...

Indici ISTAT FOI 2022 per gli affitti

Ultimi indici ISTAT per le rivalutazioni monetarie. Nel mese di agosto 2022 l’indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati,...

Indice ISTAT agosto 2022

Indice ISTAT FOI definitivo agosto 2022 : +8,1% L'indice ISTAT FOI di AGOSTO 2022 si porta a 113,2 con un aumento mensile del +0,8%...

Indice ISTAT settembre 2022

Indice ISTAT NIC provvisorio settembre 2022 : +--% L'indice ISTAT NIC provvisorio del mese di settembre 2022 si stima a 115,7 punti con un...

Indice ISTAT luglio 2022

Indice ISTAT luglio 2022 : +7,8% L'indice ISTAT DI LUGLIO 2022 FOI definitivo si stima pari a 112,3 punti, in aumento del +0,4% su...

Indice ISTAT giugno 2022

Indice ISTAT giugno 2022 (FOI definitivo) : +7,8% L'indice ISTAT DI GIUGNO 2022 (FOI definitivo) si porta a 111,9 punti, in aumento del +1,2%...

Indice ISTAT maggio 2022

A maggio, dopo il rallentamento di aprile, l’inflazione torna ad accelerare salendo a un livello che non si registrava da marzo 1986 (quando fu pari a +7,0%). Gli elevati aumenti dei prezzi dei Beni energetici continuano a essere il traino dell’inflazione (con quelli dei non regolamentati in accelerazione) e le loro conseguenze si propagano sempre più agli altri comparti merceologici, i cui accresciuti costi di produzione si riverberano sulla fase finale della commercializzazione. Accelerano infatti i prezzi al consumo di quasi tutte le altre tipologie di prodotto, con gli Alimentari lavorati che fanno salire di un punto la crescita dei prezzi del cosiddetto “carrello della spesa” che si porta a +6,7%, come non accadeva dal marzo 1986 (quando fu +7,2%)
Sponsorizzato