Donazione Immobiliare

0
587
donazione immobiliare

Imposte sulla donazione immobiliare

Anche le donazioni immobiliari sono soggette a imposte. Poiché si tratta di un trasferimento del diritto di proprietà l’atto deve essere predisposto da un notaio che provvederà alla liquidazione delle imposte, ricevendo l’importo direttamente dal donante contestualmente alla sottoscrizione.

Aliquote imposta donazione immobili

Le aliquote per calcolare l’imposta sulla donazione di immobili sono tre. Variano a seconda del grado di parentele fra donante e donatario (colui che riceve in dono l’immobile).

  • 4% con una franchigia di 1.000.000 di euro per coniugi e parenti in linea retta. La franchigia vale per ciascun donatario. il 4% si applica quindi solo sull’eccedente il milione di euro.
  • 6% per fratelli e sorelle con franchigia di 100.000 euro. Il 6% si applica quindi solo al valore eccedente i 100.000 euro.
  • 6% senza alcuna franchigia per i parenti fino al 4° grado, per tutti gli affini in linea retta. Sono compresi anche gli affini per linea collaterale, ma solo fino al 3° grado.
  • 8%. Se non ci sono gradi di parentela come nei casi precedenti. Anche in questo caso non c’è franchigia e l’aliquota si applica quindi sul totale.
ATTENZIONE: l’importo della franchigia è elevato a 1.500.000 euro per le persone con handicap riconosciuto grave.

La base imponibile per il calcolo dell’imposta sulle donazioni

L’imposta sulla donazione di immobili si calcola sulla base imponibile costituita dalla rendita catastale rivalutata del 5% e quindi moltiplicata per:

  • 110 se il donatario ha diritto alle agevolazioni “prima casa“.
  • 120 se l’immobile rientra nei gruppi catastali A e C esclusi gli A/10 (studi e uffici) e C/1 (negozi e botteghe).
  • 140 per gli immobili del gruppo B (edifici pubblici).
  • 60 per gli A/10 (uffici e studi privati) e quelli del gruppo D (destinazione speciale come industrie, alberghi, cinema, case di cura a fine di lucro, banche, impianti sportivi….)
  • • 40,8 se l’immobile è del gruppo C/1 (negozi e botteghe) o E (stazioni, porti, chiese…).

Donazione terreno edificabile

Se la donazione immobiliare ha per oggetto un terreno edificabile occorre prendere il suo reddito dominicale, rivalutarlo del 25% ( si moltiplica, cioè, per 1,25) e quindi moltiplicare il valore ottenuto per 90. Volendo fare in un unico passaggio, basta moltiplicare per 112,5.

Riepilogo imposte donazione immobili

PARENTELAIMPOSTA DONAZIONEIMPOSTA IPOTECARIAIMPOSTA CATASTALEIMPOSTA DI REGISTRO
Coniugi e parenti in linea retta (genitori, figli)4% sulla quota ereditata con franchigia di 1.000.000 di euro2% sulla quota ereditata1% sulla quota ereditata€ 200, non dovuta se la donazione è inferiore alla franchigiaprima casa€ 200, non dovuta se la donazione è inferiore alla franchigia
Sorelle e fratelli6% sulla quota ereditata con franchigia di 100.000 euro2% sulla quota ereditata1% sulla quota ereditata€ 200, non dovuta se la donazione è inferiore alla franchigia
Parenti fino al 4° grado e affini fino al3°6% sulla quota ereditata2% sulla quota ereditata1% sulla quota ereditata€ 200
Tutti gli altri8% sulla quota ereditata2% sulla quota ereditata1% sulla quota ereditata€ 200

Franchigia di 1.500.000.euro se il donatario è portatore di handicap.

Imposte donazione immobili con agevolazione “prima casa”

PARENTELAIMPOSTA DONAZIONEIMPOSTA IPOTECARIAIMPOSTA CATASTALEIMPOSTA DI REGISTRO
Coniugi e parenti in linea retta (genitori, figli)4% sulla quota ereditata con franchigia di 1.000.000 di euro€ 200€ 200€ 200, non dovuta se la donazione è inferiore alla franchigia0
Sorelle e fratelli6% sulla quota ereditata con franchigia di 100.000 euro€ 200€ 200€ 200, non dovuta se la donazione è inferiore alla franchigia
Parenti fino al 4° grado e affini fino al3°6% sulla quota ereditata€ 200€ 200€ 200
Tutti gli altri8% sulla quota ereditata€ 200€ 200€ 200

Anche in questo caso franchigia di 1.500.000 per i portatori di handicap.

Se si fosse beneficiato delle agevolazioni prima casa per una donazione immobiliare è sempre possibile usufruirne in caso di successivo acquisto di un immobile a titolo oneroso. Non si può, invece, usufruirne per un’altra donazione immobiliare, sempre che non si tratti di quote dello stesso immobile.