HomeMercato immobiliareCompravendite e mutui 1° e 2° trimestre 2021

Compravendite e mutui 1° e 2° trimestre 2021

Nel primo e secondo trimestre del 2021 le compravendite immobiliari e i mutui relativi tornano ai livelli del 2010.

Sono infatti 214.804 gli atti relativi alle transazioni immobiliari nel primo trimestre 2021, che si traduce in un aumento del +6,1% rispetto al trimestre precedente (il quarto del 2020) e in un +36,7% annuo.
Numeri che aumentano nel secondo trimestre, registrando 263.651 atti notarili con un +5,1% sul 1° trimestre 2021 e ben +76% su base annua (2° trimestre 2020).
La crescita annua va valutata considerando il crollo delle vendite che di è verificato nei primi due semestri del 2020 a causa delle misure adottate per contrastare la pandemia di Covid-19.

Compravendite e mutui 1° e 2° trimestre 2021
Sponsorizzato

Contribuiscono alla crescita tutte le aree geografiche del Paese, con pochi punti di differenza. Nel 2° trimestre del 2020 gli aumenti congiunturali degli atti notarili riguardanti compravendite e mutui del settore abitativo sono del +5,6% nel Nordovest e nelle Isole, del +5% al Centro, del +4,5% nel Nordest e del +4,1% al Sud. Incrementi maggiori per il settore economico: +9,0% al Sud, +8,7% al Centro, +8,5% nel Nordest, +6% nel Nordovest e +2,2% nelle Isole.

Le variazioni tendenziali del 2° trimestre 2021 (sul 2° trimestre del 2021) è del +75,4% per il settore abitativo e del +87,7% per il settore economico. I dati analoghi per il 1° trimestre 2021 erano del +37,2% per il settore abitativo e del + 29,3% per quello economico.

Per quanto riguarda i mutui e i finanziamenti si osserva una crescita congiunturale del +2,8% e una tendenziale del +45,2%. Analoga osservazione fatta per le compravendite: l’elevata variazione tendenziale scaturisce dal confronto col 2° trimestre del 2020, in piena emergenza per la pandemia.

Fonte: ISTAT

Indice ISTAT settembre 2022

Indice ISTAT NIC provvisorio settembre 2022 : +--% L'indice ISTAT NIC provvisorio del mese di settembre 2022 si stima a 115,7 punti con un...
Sponsorizzato

Indice ISTAT gennaio 2022

Indice ISTAT gennaio 2022 (FOI definitivo) : 107,7 punti L'indice ISTAT DI GENNAIO 2022 per le rivalutazioni monetarie aumenta del +1,4% su base...

Indici ISTAT FOI 2022 per gli affitti

Ultimi indici ISTAT per le rivalutazioni monetarie. Nel mese di agosto 2022 l’indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati,...

Indice ISTAT agosto 2022

Indice ISTAT FOI definitivo agosto 2022 : +8,1% L'indice ISTAT FOI di AGOSTO 2022 si porta a 113,2 con un aumento mensile del +0,8%...

Indice ISTAT settembre 2022

Indice ISTAT NIC provvisorio settembre 2022 : +--% L'indice ISTAT NIC provvisorio del mese di settembre 2022 si stima a 115,7 punti con un...

Indice ISTAT luglio 2022

Indice ISTAT luglio 2022 : +7,8% L'indice ISTAT DI LUGLIO 2022 FOI definitivo si stima pari a 112,3 punti, in aumento del +0,4% su...

Indice ISTAT giugno 2022

Indice ISTAT giugno 2022 (FOI definitivo) : +7,8% L'indice ISTAT DI GIUGNO 2022 (FOI definitivo) si porta a 111,9 punti, in aumento del +1,2%...

Indice ISTAT maggio 2022

A maggio, dopo il rallentamento di aprile, l’inflazione torna ad accelerare salendo a un livello che non si registrava da marzo 1986 (quando fu pari a +7,0%). Gli elevati aumenti dei prezzi dei Beni energetici continuano a essere il traino dell’inflazione (con quelli dei non regolamentati in accelerazione) e le loro conseguenze si propagano sempre più agli altri comparti merceologici, i cui accresciuti costi di produzione si riverberano sulla fase finale della commercializzazione. Accelerano infatti i prezzi al consumo di quasi tutte le altre tipologie di prodotto, con gli Alimentari lavorati che fanno salire di un punto la crescita dei prezzi del cosiddetto “carrello della spesa” che si porta a +6,7%, come non accadeva dal marzo 1986 (quando fu +7,2%)
Sponsorizzato