HomeStatisticheProduzione nelle costruzioni area euro ed Ue a giugno 2018

Produzione nelle costruzioni area euro ed Ue a giugno 2018

Indice mensile della produzione nelle costruzioni in Europa a giugno 2018

Secondo le prime stime di Eurostat, nel mese di giugno 2018 l’indice mensile destagionalizzato della produzione di nuove costruzioni nell’Eurozona è pari a +0,2%. Per quanto riguarda, invece, l’Unione Europea dei 28 stati, compresi quelli che non hanno ancora adottato l’Euro, l’indice vale +0,6%.
Ambedue gli indici sono dunque in calo rispetto a maggio 2018, quando valevano +0,3% e +1,2%, rispettivamente.

Da sottolineare che l’indice generale dell’Eurozona è il risultato della crescita del +0,3% nel settore delle opere pubbliche e del +0,1% in quello residenziale.

Andamento congiunturale per settore e Stati Membri

Sponsorizzato

Nell’UE28 gli indici mensili del settore delle opere pubbliche progredisce di un robusto +2,1%, mentre il settore residenziale si muove appena del +0,3%.

L’Ungheria guida la classifica con un incremento del +7,2% e si merita l’immagine di copertina. Seguono Slovacchia (+4,5%) e Francia (+3,8%).
In ultima posizione la Slovenia con -5,0%, preceduta, e questa è una sorpresa, dalla Germania con il -3,2%.
In questa classifica degli stati europei con il maggior incremento mensile nella produzione delle costruzioni, l’Italia si piazza al quarto posto, insieme alla Polonia, con un buon +2,4%

Indice annuale della produzione nelle costruzioni in Europa di giugno 2018

Indici in netto aumento, invece, nei confronti dell’anno scorso. Le grandi differenze nella produzione di nuove costruzioni fra gli stati membri si traduce infatti nella crescita tendenziale media del +2,6% nell’Eurozona e del +2,7% nell’UE28.

Andamento tendenziale per settore e Stati Membri

Sponsorizzato

Nell’Eurozona la crescita annua del +2,6% deriva dal +3,7% del settore delle opere pubbliche combinato con il +2,1%  del settore residenziale.

Nel l’UE28 la produzione di nuove opere pubbliche cresce del +6,2% rispetto a giugno 2017, mentre nello stesso periodo le nuove costruzioni residenziali aumentano del +1,8%

Sempre l’Ungheria sugli scudi: in un anno l’indice sale del +28,3%, seguita a breve distanza dalla Polonia con il +24,2%.  Terza la Repubblica Ceca con il  +8,9%. Solo la Bulgaria riporta un indice negativo: -2,9%.
L’Italia, con un buon +5,1% in un anno, lascia intravedere nuovi spiragli di ripresa.

Gli Stati Membri dell’Area euro o Euro-zona

L’area euro o eurozona o zona euro (UE19) comprende Austria, Belgio, Germania, Estonia, Irlanda, Grecia, Spagna, Francia, Italia, Cipro, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Portogallo, Slovenia, Slovacchia, Finlandia.

Gli Stati Membri dell’Unione Europea – UE28

L’unione europea (UE28) comprende Austria, Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, Danimarca, Germania, Estonia, Irlanda, Grecia, Spagna, Francia, Croazia, Italia, Cipro, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Ungheria, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Romania, Slovenia, Slovacchia, Finlandia, Svezia, Regno Unito (ancora per poco).

Andamento produzione nelle costruzioni in Unione Europea a giugno 2018
Indici assoluti della produzione nel settore delle costruzioni da giugno 2009 a giugno 2018.
In rosso gli indici dell’Eurozona, in azzurro quelli dell’Unione Europea.
Sponsorizzato

Indice ISTAT gennaio 2023

Indice Istat NIC provvisorio di gennaio 2023 L'indice ISTAT NIC provvisorio del mese di gennaio 2023, viene stimato dall'ISTAT a 119,2 punti con un aumento...

Consigliati

Calcolo superficie commerciale

Non esiste un metodo unico per il calcolo della superficie commerciale di un immobile. Immoplus usa quello suggerito da Tecnoborsa che è diventato lo standard di fatto in materia. La sensibilità e l'esperienza dell'operatore possono fare la differenza nella corretta determinazione della superficie commerciale che altro non è che la sintesi del contributo che le varie superfici danno al valore di un immobile.

Tasso interessi legali

Tasso interessi legali 2023 in scontato forte aumento rispetto al 2022. Passa infatti dal +1,25% al +5,00%.

La trascrizione del preliminare

La trascrizione del preliminare è sempre una buona idea. L'immobile diventa inattaccabile da iscrizioni e trascrizione nel periodo che precede il rogito e, in caso di fallimento del costruttore, ci rende creditori privilegiati. Un piccolo costo in più, ma una grande assicurazione per il futuro

Riacquisto prima casa

Se decidiamo di vendere un immobile per il quale abbiamo usufruito delle agevolazioni "prima casa" per riacquistarne un altro,non è detto che dovremo pagare di novo le imposte sull'acquisto. Potremo infatti scontare le nuove imposte con quanto pagato nell'acquisto precedente..

Calcolo piano ammortamento mutuo

Il piano di ammortamento Il piano di ammortamento del mutuo è il prospetto dell'andamento del  rimborso del mutuo, rata per rata. Nel prospetto, costituito da...

Richiesta aggiornamento affitto

La richiesta dell'aggiornamento dell'affitto va effettuata tramite lettera raccomandata o comunicazione equivalente (posta elettronica certificata, consegna a mano con firma di ricevuta). Questa modalità è...

Tassazione compravendita immobiliare

Tmposte acquisto casa. Tassazione compravendita immobiliare. Guida compravendita immobiliare. Imposte acquisto casa dovute dall'acquirente. Tassazione vendite immobiliari
Sponsorizzato

Indice ISTAT gennaio 2022

Indice ISTAT gennaio 2022 (FOI definitivo) : 107,7 punti L'indice ISTAT DI GENNAIO 2022 per le rivalutazioni monetarie aumenta del +1,4% su base...

Indici ISTAT FOI 2023 per gli affitti

Ultimi indici ISTAT per le rivalutazioni monetarie. L'ISTAT ha diffuso i dati provvisori relativi ai prezzi al consumo del mese di gennaio 2023. Gennaio 2023 apre...

Indice ISTAT gennaio 2023

Indice Istat NIC provvisorio di gennaio 2023 L'indice ISTAT NIC provvisorio del mese di gennaio 2023, viene stimato dall'ISTAT a 119,2 punti con un aumento...

Indice ISTAT dicembre 2022

Indice Istat FOI definitivo di dicembre 2022 L'indice ISTAT FOI definitivo del mese di dicembre 2022, utilizzabile per le rivalutazioni monetarie, si porta a 118,2...

Indice ISTAT NOVEMBRE 2022

Indice ISTAT FOI definitivo novembre 2022 L'indice ISTAT FOI definitivo per le rivalutazioni monetarie del mese di novembre 2022 si porta a 117,9 punti con...

Indice ISTAT OTTOBRE 2022

Indice ISTAT FOI definitivo OTTOBRE 2022 : +11,5% L'indice ISTAT FOI definitivo del mese di ottobre 2022 si porta a 117,2 punti con un...

Indice ISTAT settembre 2022

Indice ISTAT FOI definitivo settembre 2022 : +8,6% L'indice ISTAT FOI definitivo del mese di settembre 2022 si porta a 113,5 punti con un...
Sponsorizzato
<7div>