Agevolazioni fiscali sulla ristrutturazione edilizia 2020

Proroga agevolazioni fino al 31/12/2020

Anche per il 2018 si può usufruire della detrazione fiscale al 50% sulle ristrutturazioni edilizie. Ne usufruiscono sia le ristrutturazioni sulla singola abitazione, sia gli interventi sulle parti comuni dei condomini.

Detrazione Irpef al 50% e tetto spesa a 96.000 euro

L’agevolazione irpef sui lavori di ristrutturazione è regolata dall’articolo 16-bis del “Testo unico delle imposte sui redditi” (Dpr 917/86). L’articolo prevede una detrazione dall’Irpef del 36% delle spese sostenute per i lavori eseguiti, calcolata su un importo massimo di 48.000 euro per ogni unità immobiliare.
Il decreto legge n. 83/2012 ha incrementato le agevolazioni per il periodo dal 26 giugno 2012al 30 giugno 2013. Infatti la detrazione irpef è passata al 50% ed è stato raddoppiato a 96.000 euro il tetto massimo di spesa sul quale calcolarla.
Visti gli effetti benefici del provvedimento, si è regolarmente provveduto a prorogarlo.
Anche la legge di bilancio 2020 ha prolungato fino al 31 dicembre 2020 il periodo di validità della maggiore detrazione e del tetto massimo di spesa.

Obbligo comunicazione Enea

Sponsorizzato

Dal 2018 è obbligatorio inviare all’Enea le informazioni sui lavori effettuati., come per la riqualificazione energetica degli edifici.

Altre agevolazioni per la ristrutturazione edilizia

Oltre alla detrazione irpef si può usufruire di altre agevolazioni riguardanti le ristrutturazioni edilizie. Esiste infatti la possibilità di pagare un’Iva ridotta sui lavori eseguiti e di detrarre gli interessi passivi sui mutui stipulati per ristrutturare l’abitazione principale.

Sono inoltre previste detrazioni per l’acquisto di abitazioni in edifici interamente ristrutturati e per la realizzazione o l’acquisto di posti auto.

HomeGuide immobiliariAgevolazioni fiscali sulla ristrutturazione edilizia 2020

Indice ISTAT aprile 2022

Indici ISTAT di aprile 2022 sempre su valori elevati, ma in flessione rispetto a marzo 2022. I Beni energetici frenano la crescita, ma continua il loro effetto sugli altri composti di sopra.
Sponsorizzato

Indice ISTAT gennaio 2022

Indice ISTAT gennaio 2022 (FOI definitivo) : 107,7 punti L'indice ISTAT DI GENNAIO 2022 per le rivalutazioni monetarie aumenta del +1,4% su base...

Indici ISTAT FOI 2022 per gli affitti

Ultimi indici ISTAT per le rivalutazioni monetarie. Sono stati pubblicati gli indici Istat NIC provvisori del mese di aprile 2022. "Secondo le stime preliminari, nel mese...

Indice ISTAT aprile 2022

Indici ISTAT di aprile 2022 sempre su valori elevati, ma in flessione rispetto a marzo 2022. I Beni energetici frenano la crescita, ma continua il loro effetto sugli altri composti di sopra.

Indice ISTAT marzo 2022

I dati ISTAT di marzo 2022 continuano a dipingere un quadro allarmante: l'inflazione si porta su valori che non si vedevano da trent'anni. I beni energetici non regolamentati continuano a dettare il ritmo dell'aumento dei prezzi.

Indice ISTAT febbraio 2022: +5,6%

I dati ISTAT definitivi di febbraio 2022 confermano quelli provvisori. Indice ISTAT FOI al 5,6% e indice ISTAT NIC al +5,7%

Tabelle indici Istat FOI

L'ISTAT pubblica mensilmente gli indici dei prezzi al consumo e le loro variazioni annue e rispetto al mese precedente. Alla fine di ogni mese...

Calendario pubblicazione Indici ISTAT dei prezzi al consumo

Il calendario 2021 delle pubblicazioni degli indici nazionali Istat dei prezzi al consumo per le rivalutazioni monetarie.Alla fine di ogni mese vengono pubblicati gli indici provvisori, mentre quelli definitivi FOI sono pubblicati in genere a metà mese.
Sponsorizzato